Politica estera dell’UE: progressi, insuccessi e ancora troppe divisioni- chi guida, chi segue e chi blocca.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il 20 aprile, nella splendida cornice di Villa Madama, ECFR ha presentato il Rapporto European Foreign Policy Scorecard 2010, la prima valutazione annuale della performance dell’Ue in politica estera, realizzata grazie al sostegno di Compagnia di San Paolo.

Dal Rapporto emerge come l’Ue è più efficace nell’azione di politica estera quando gli Stati Membri agiscono in maniera coordinata. 40 ricercatori dei 27 paesi membri dell’Ue hanno analizzato 80 settori di policy, divisi per sei macro aree: relazioni con Cina, Russia e Stati
Uniti
, politica di partenariato ad Est, gestione delle crisi e delle questioni multilaterali.

I lavori sono stati presieduti da Marta Dassù, Council Member di ECFR. Nicolò Russo Perez, Program Manager di Compagnia di San Paolo, ha sottolineato l’importante partnership con ECFR, mentre Mark Leonard, Direttore di ECFR, ha presentato i principali risultati e
valutazioni dello Scorecard. Tra gli altri Council Members di ECFR intervenuti, Massimo D’Alema ha commentato il Rapporto soffermandosi anche sulle sfide future, tra cui la questione mediterranea, (ascolta l’intervento di D’Alema cliccando qui) mentre Giuliano Amato ha fornito un’analisi sulle relazioni transatlantiche.

L’Ambasciatore Giampiero Massolo, Segretario Generale del Ministero degli Affari Esteri, si è soffermato sulla parte dello Scorecard dedicata al multilateralismo, dove l’Ue ha registrato i maggiori successi.

Sono altresì intervenuti il Ministro Maurizio Massari, Portavoce del Ministro degli Affari Esteri; il Ministro Pasquale Ferrara, Capo dell’Unità Analisi e Programmazione del Ministero Affari Esteri; Federiga Bindi, Consigliere del Ministro degli Affari Esteri per le
Relazioni Transatlantiche e la Governance Globale; l’Onorevole Sandro Gozi, membro della Commissione Politiche dell’Unione Europea; David Gosset, Direttore di Euro-China Center for International and Business Relations di Shanghai e Pechino. Numerose le Ambasciate presenti, tra cui gli Ambasciatori di Polonia, Svezia, Germania, Turchia e Lussemburgo, e rappresentanti delle Ambasciate di Repubblica Ceca, Ungheria e Gran Bretagna.

Presenti anche i responsabili delle relazioni istituzionali e internazionali di ENI e ENEL, Pasquale Salzano e Mauro Battocchi e rappresentanti di altri think tanks, tra cui IAI e ISPI.

Si è trattato di un dibattito particolarmente vivace, che ha offerto spunti di riflessione sul ruolo dell’Ue e sulle prospettive future.

Mark Leonard, Direttore di ECFR, e Silvia Francescon, Direttrice della sede di Roma di ECFR, hanno consegnato copia dello European Foreign Policy Scorecard 2010 al Ministro degli Esteri Franco Frattini, che ne ha apprezzato il carattere particolarmente innovativo.

Clicca qui per ascoltare l’intervento di Massimo D’Alema

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: